Le ciambelle di carnevale

Nel mio essere profondamente e irrimediabilmente golosa, ho una fortuna: non mi piacciono i dolci di Carnevale! Però ho un altro debole che vi confesso oggi… vado matta per le ciambelle! Sì, proprio quelle che in America chiamano donuts e che sono onnipresenti nei Simpson.

Rispetto alla versione d’oltreoceano, io preferisco quella classica senza glassa ma con solo zucchero semolato. Tanto per stare più leggeri, che già qui si parla di un dolce piuttosto impegnativo a livello di calorie! Talmente impegnativo che me lo concedo una volta all’anno, possibilmente nel periodo di Carnevale in cui i dolci fritti sono una tradizione irrinunciabile.

In fretta e furia eccovi la mia ricetta: giusto in tempo per prepararla per martedì grasso!

Ingredienti (per 15 ciambelle)

  • 500 gr farina manitoba
  • 20 gr lievito di birra fresco
  • 60 gr zucchero
  • 10 gr malto d’orzo
  • 2 uova
  • 60 gr burro ammorbidito
  • 1/2 bicchierino grappa
  • 1 pizzico di sale
  • buccia grattugiata 1 arancia non trattata
  • 150 ml latte a temperatura ambiente
  • olio di semi di arachide per friggere
  • zucchero semolato

Procedimento

  • Su una spianatoia (o nel robot da cucina con il gancio per impastare) fare una fontana con la farina setacciata e aggiungervi al centro le uova, lo zucchero, il burro morbido a pezzetti, il sale, la grappa, la buccia dell’arancia, il lievito sciolto insieme al malto in un pochino di latte.
  • Amalgare bene tutti gli ingredienti, aggiungendo il latte poco alla volta.
  • Lavorare bene fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo; formare una palla e metterla in una ciotola leggermente unta quindi coprire con un canovaccio pulito e far lievitare dentro il forno spento per circa due ore (o fino al raddoppio).
  • Riprendere l’impasto e stenderlo col mattarello sulla spianatoia infarinata ad uno spessore di circa 1 cm.
  • Ritagliare le ciambelle con un coppapasta di 8 cm di diametro e ricavare il buco centrale con un coppapasta di 2 cm di diametro. Lavorare nuovamente gli scarti per ricavare altre ciambelle, fino a esaurimento dell’impasto.
  • Adagiare le ciambelle ben distanziate su una teglia rivestita di carta forno e infarinata e lasciar lievitare per un’ora sempre nel forno spento.
  • Scaldare l’olio per friggere fino a 170° e friggere le ciambelle un paio per volta per pochi secondi, rigirandole su entrambi i lati.
  • Scolare le ciambelle su un foglio di carta assorbente e passarle in una ciotola contenente lo zucchero semolato, facendolo aderire su tutti i lati.
  • Servire ancora calde.

ABOUT

guia

Amante del design scandinavo e golosa di dolci, ho unito le mie passioni nel concept This is Home: un bed&breakfast a Padova e un blog dove condividere ispirazioni quotidiane, ricette, luoghi del cuore e tutto ciò che amo!
Guia
info@thisishome.it