I zaeti veneti

Oggi vi propongo una ricetta del territorio che da qualche mese preparo di continuo per i miei ospiti perchè è altamente addictive: i zaeti veneti! Chi li ha assaggiati può confermare la loro bontà, pur essendo biscotti poveri di origine contadina.

I zaeti, detti anche gialletti, vengono infatti preparati con la farina di mais fioretto, che tradizionalmente viene usata per fare la polenta, e l’uva passa. Essendo biscotti tipici del territorio, ne esistono tante ricette diverse (praticamente ogni famiglia ha la sua) ma io mi affido ormai a quella della foodwriter Valeria Necchio, contenuta nel suo libro “Veneto. Recipes from an italian country kitchen.

Se mi seguite su Instagram (e se non mi seguite, rimediate qui), forse vi ricorderete che qualche mese fa sono stata a La Molinella by Molino Rossetto in occasione della presentazione del libro e proprio lì avevo assaggiato questi favolosi biscotti. Da allora non posso farne a meno e credo neanche voi potrete più!

 

Ingredienti (per 30 biscotti)

  • 80 gr uvetta
  • 60 ml grappa
  • 280 gr farina 00
  • 250 gr farina di mais fioretto
  • 1/2 cucchiaino lievito
  • 180 gr burro freddo
  • 2 uova + 2 tuorli
  • 150 gr zucchero semolato
  • zucchero a velo

Procedimento

  • Mettere l’uvetta in ammollo nella grappa per circa 20 minuti; scolarla e metterla da parte.
  • In una terrina, mescolare le farine col lievito e un pizzico di sale.
  • Aggiungere il burro freddo tagliato a pezzetti e lavorare il composto con le dita fino ad ottenere delle briciole.
  • In un’altra ciotola, sbattere le uova con lo zucchero fino a che diventino gonfie e di colore giallo pallido.
  • Unire il composto liquido a quello solido e lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  • Infine aggiungere l’uvetta, coprire la ciotola con la pellicola e mettere a riposare in frigo l’impasto per un’ora circa.
  • Accendere il forno a 180°.
  • Prendere una cucchiata di impasto e, con le mani, dargli una forma ellittica leggermente schiacciata.
  • Adagiare i biscotti su una placca rivestita con carta forno (distanziandoli abbastanza perchè lievitano) e cuocere per 15/18 minuti.
  • Togliere dal forno, far raffreddare su una gratella e spolverizzare con zucchero a velo.
  • Conservati in una scatola di latta, o in un contenitore ermetico, dureranno per circa una settimana.

ABOUT

guia

Amante del design scandinavo e golosa di dolci, ho unito le mie passioni nel concept This is Home: un bed&breakfast a Padova e un blog dove condividere ispirazioni quotidiane, ricette, luoghi del cuore e tutto ciò che amo!
Guia
info@thisishome.it