Tarte alle pesche

Dopo mesi di latitanza, torno finalmente ad aggiornare il blog! Scusate per l’assenza, magari un giorno vi racconterò anche le motivazioni che ci sono dietro… ma per ora spero di riuscire a farmi perdonare con la ricetta di questa tarte alle pesche!

Si tratta di un dolce poco dolce e velocissimo da preparare, che si può declinare a seconda delle stagioni con la frutta disponibile al momento. La ricetta è tratta dal libro Tartes rustiques scritto da due food blogger francesi che personalmente amo molto: Emilie Guelpa e Emilie Franzo.

Il libro lo avevo puntato quando è uscito a inizio anno e l’ho acquistato durante la mia vacanza in Francia di qualche settimana fa ma lo trovate anche online. Sono tutte ricette (salate e dolci) che partono da una base di pasta sablée, sucrée o salée e vengono poi farcite a seconda dell’estro creativo e della stagionalità.

Credo che pian piano le proverò tutte ma iniziamo con quella alle pesche!

Ingredienti (per una tarte di 30 cm di diametro)

  • per la pasta sucrée
  • 290 gr farina
  • 150 gr burro morbido
  • 45 gr mandorle in polvere
  • 85 gr maizena
  • 120 gr zucchero a velo
  • 2 uova piccole
  • 1 pizzico di sale
  • per il ripieno
  • 5 pesche
  • 40 gr zucchero di canna
  • 2 cucchiai maizena
  • 1 cucchiaio cardamomo
  • 2 cucchiai succo di limone
  • 1 pizzico di sale
  • per decorazione
  • 1 tuorlo
  • zucchero di canna

Procedimento

  • Preparare la pasta sucrée
  • Lavorare il burro morbido fino a ottenere la consistenza a pomata; aggiungere lo zucchero a velo, le mandorle in polvere, la maizena e il sale e lavorare l’impasto.
  • Unire un uovo e metà della farina e lavorare per un minuto.
  • Aggiungere il secondo uovo e la restante farina e lavorare il tutto  fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  • Formare una palla, appiattirla leggermente, avvolgerla nella pellicola e lasciar riposare in frigo per due ore.
  • Preparare il ripieno
  • Lavare le pesche, denocciolarle e tagliarle a spicchi.
  • Mescolare la frutta con la maizena, lo zucchero, il cardamomo, il succo di limone e il sale.
  • Lasciare macerare per 20 minuti.
  • Preparare la tarte
  • Riscaldare il forno a 180°.
  • Tirare fuori dal frigo la pasta sucrée e stenderla col mattarello su un foglio di carta forno fino ad ottenere un disco del diametro di circa 30 cm.
  • Disporre gli spicchi di pesca sulla pasta lasciando liberi circa 4 cm di bordo che andranno poi ribaltati sulla frutta.
  • Sbattere il tuorlo d’uovo e spennellare i bordi della tarte, quindi cospargere con zucchero di canna e infornare per circa 30 minuti.

 

Note: la ricetta originaria prevedeva l’utilizzo di  pesche bianche e nettarine ma io ho utilizzato le pesche che avevo in casa.

ABOUT

guia

Amante del design scandinavo e golosa di dolci, ho unito le mie passioni nel concept This is Home: un bed&breakfast a Padova e un blog dove condividere ispirazioni quotidiane, ricette, luoghi del cuore e tutto ciò che amo!
Guia
info@thisishome.it