Hyggeling

Siamo in un periodo particolare dell’anno: le feste natalizie sono un lontano ricordo ma è ancora troppo presto per sentire il risveglio della primavera. E allora come fare per affrontare più serenamente le ultime settimane invernali e accogliere la luce delle giornate che si allungano?

Una buona idea è prendere spunto dalla cultura dei popoli del Nord Europa che, abituati al lungo buio della stagione fredda, hanno sviluppato una vera e propria filosofia di vita che cerca di trarre la felicità dalle piccole cose.

Negli ultimi anni avrete sentito parlare di hygge, una parola danese quasi impronunciabile che corrisponde però a un concetto universale e applicabile alla vita di tutti. Ma cos’è questo hygge e come si mette in pratica?

Si tratta di un approccio semplice alla vita quotidiana che vanta addirittura un manifesto e diversi libri ad esso dedicati, dove vengono indicati gli step da seguire per creare un’atmosfera rilassata nella propria casa e vivere in armonia con se stessi e con gli altri.

  • Nessuna ricetta per mettere in pratica l’hygge può essere completa senza le candele. La luce è fondamentale: deve essere dolce e soffusa, calda e accogliente. Chi ha detto che le candele debbano essere accese solo a Natale o quando fuori è buio?
  • Il comfort è essenziale per raggiungere un relax totale, perciò via libera a un abbigliamento casual e comodo e spazio alle coperte e ai cuscini più morbidi e soffici: lasciatevi avvolgere dal loro calore.
  • L’hygge non può essere raggiunto senza indugiare in qualche piacere della gola: concedetevi il lusso di una fetta del vostro dolce preferito e assaporatelo leggendo il libro o la rivista del cuore.
  • Per creare l’atmosfera giusta, bisogna circondarsi delle persone che ci fanno stare bene. Che si tratti della famiglia o degli amici più cari, passate del tempo con loro dimenticando il cellulare e creando insieme nuovi ricordi.
  • Costruite il vostro rifugio in modo che vi rispecchi, per renderlo davvero un luogo quieto e sereno. Circondatevi solo degli oggetti che raccontano la vostra storia e custodiscono la vostra memoria, eliminando il superfluo che genera caos.

E ricordatevi che l’hygge non ha stagioni!

Gli scandinavi sono maestri in questo: non appena si intravede un raggio di sole, si riversano fuori dalle proprie case per cercare quella stessa armonia a contatto con la natura e l’ambiente nel quale vivono. Via libera ai giri in bicicletta, ai picnic in compagnia e alle passeggiate in parchi e giardini, raccogliendo fiori!

Se metterete in pratica questi piccoli consigli, capirete cos’è l’hygge: sentirsi avvolti in un abbraccio senza toccarsi.

ph. credits Pinterest

ABOUT

guia

Amante del design scandinavo e golosa di dolci, ho unito le mie passioni nel concept This is Home: un bed&breakfast a Padova e un blog dove condividere ispirazioni quotidiane, ricette, luoghi del cuore e tutto ciò che amo!
Guia
info@thisishome.it